top of page

Perché si dice ‘’ Essere al verde’’?

L’espressione ‘’Essere al verde’’ è, probabilmente, uno dei modi di dire più diffusi in lingua italiana; il suo è un uso che rimanda, per lo più, al linguaggio colloquiale e si utilizza per riferirsi a una condizione in cui si è manchevoli di denaro. Si sa che la sua origine è molto antica, tuttavia esistono numerose versioni circa la genesi di questa locuzione. Ecco un esempio di utilizzo in lingua parlata:

‘’Mi dispiace, oggi non posso venire in pizzeria: sono proprio al verde’’.


Ma come mai questa curiosa espressione associa il verde, colore simbolo della speranza, alla mancata disponibilità finanziaria?


Tutto nasce da una consuetudine che si verificava durante le aste pubbliche, tenute dal Magistrato del sale, nella Firenze nel XVI secolo. A quei tempi, infatti, il sale era considerato merce rara e preziosa; per far sì che l’asta iniziasse, o per arrestarla, si utilizzavano delle candele per contrassegnare lo scorrere del tempo.


La base di queste candele, per l’appunto, era tinta di verde e quando la fiamma stava per raggiungere il colore non era più possibile proporre offerte in quanto il tempo era scaduto. Da questo aneddoto storico nasce l’espressione ‘’Essere al verde’’ che, nel linguaggio attuale, significa non possedere soldi mentre, anticamente, indicava la possibilità di non poter più pagare o fare offerte a causa dell’asta ormai conclusa.


Versioni alternative circa l’origine dell’espressione ‘’Essere al verde’’


Nonostante la versione più accreditata sia quella risalente alle antiche aste e alla fiamme che raggiungevano la base verde della candela, esistono ulteriori spiegazioni che darebbero delucidazioni sull’origine della locuzione. ‘’Essere al verde’’, secondo altre ipotesi, deriverebbe dal colore verde della fodera che, anticamente, rivestiva i portafogli. Il lembo di stoffa diventava visibile quando il portafoglio era vuoto, quindi senza denaro,con il tessuto verde in bella mostra in quanto non celato dalle banconote.


Altre ipotesi, invece, attribuiscono la genesi dell’espressione al gioco d’azzardo. Giocando a poker, infatti, quando il giocatore perde il gettone (fiche) caratteristico del gioco si trova di fronte solo il tappeto che ricopre il tavolo dei casinò che, di solito, è sempre verde.



20 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page